Gli Archi della Marina


Quando il mare passava sotto gli Archi della Marina

Gli Archi della Marina sono l’espressione del passato della città etnea e parte integrante della sua storia. Attraversano il Giardino Pacini, una vera e propria testimonianza della città sette-ottocentesca, e sono posizionati al di là delle Mura di Carlo V. 

Con "Archi della Marina" si fa riferimento ad un lungo viadotto in muratura, costruito nell’Ottocento per la realizzazione della tratta ferroviaria Catania - Siracusa. Si noti come il viadotto sia costituito da una successione di archi che cinge la zona portuale, ed i colori utilizzati nella decorazione spaziano dal grigio basalto all’avorio. Il progetto fu seguito dall’ingegnere francese Petit, il quale per la realizzazione degli archi utilizzò sia roccia vulcanica sia calcarea. Il viadotto segue un percorso che ha inizio dal porto per poi concludersi appena oltre Porta Uzeda, nei pressi della pescheria. Questo antico attracco dei pescherecci mette in risalto l’imponenza degli Archi, i quali non rappresentano un semplice sfondo, piuttosto, questi maestosi Archi, sembrano voler mettere in luce la personalità dei catanesi. 

Mentre oggi è possibile trascorrere del tempo passeggiando sotto il viadotto, in passato questa zona era invece lambita dal mare e presentava un marciapiede delimitato da un robusto muraglione, dove alcuni tratti erano caratterizzati da gradini realizzati in pietra lavica a diretto contatto con l’acqua. Questo tratto di mare era conosciuto come il Porticello Saraceno e rivestiva un importante ruolo nell’ambito dello scambio delle merci. Gli archi e i velieri rendevano questo luogo pittoresco e uno tra i più suggestivi della città etnea nei primi decenni del secolo scorso. È intorno agli anni ’30 che, con l’arrivo di mezzi moderni, comincia a modificarsi l’aspetto del Porticello: quest’ultimo diventa sempre più piccolo e deserto, fino a raggiungere l’aspetto odierno. 

Fonte: turismoct - enjoycatania
Foto: siciliain.it

Il monumento è sempre visitabile  
 
      


Per raggiungere gli Archi Della Marina da Palazzo Speciale basterà percorrere via Zurria fino ad arrivare in via Castello (alla vostra destra troverete il parco di villa Pacini), da lì proseguire fino ad arrivare in via Cardinale Dusmet e siete giunti a porta Uzeda, che apre la vista sugli archi ella marina.



Raggiungi gli Archi della Marina da Palazzo Speciale.




Newsletter

Non esitate a contattarci per qualsiasi informazione